Venere, FORSE ci Siamo.

Venere, FORSE ci Siamo.

Signori e signore forse ci siamo. Venere. Siamo tutti collegati con la Royal Astronomical Society che ha annunciato nel pomeriggio di oggi la scoperta nell’atmosfera venusiana la presenza di fosfina, un biomarcatore fino a poco tempo fa non troppo ricercato che potrebbe suggerire la presenza di vita sul pianeta!
La rilevazione di questo composto e’ arrivata confermata dall’Atacama Large Millimeter Array (ALMA) in Cile e dal telescopio Maxwell delle Hawaii.
Perche’ questa scoperta e’ sensazionale? Cavolo! La fosfina o PH3 e’ un composto che possiamo definire inorganico che sulla Terra ha origine tramite fondamentalmente due processi, uno abiotico ed uno biotico. Tre atomi di idrogeno ed uno di fosforo. Questo semplice composto POTREBBE cambiare la vita per sempre la storia della vita nell’Universo.
La fosfina e’ una sostanza altamente tossica per la quale gli scienziati conoscono, sulla Terra, solo due processi di produzione come dicevamo poco sopra. Il primo, definito industriale (abiotico) viene ad esempio usato nella produzione di fumiganti anti parassiti. L’altro e’ un processo biologico (biotico). Puo’ essere sintetizzata da batteri anaerobici. Microorganismi che vivono in assenza di ossigeno che assorbono fosfato minerale ed aggiungendo dell’idrogeno lo espellono sotto forma di fosfina!
Vien da se escludere la presenza di industrie su Venere. Cosa rimane? Nelle acidissime nubi di questo pianeta ci POTREBBERO essere microorganismi alieni! Questi saranno dei fortissimi estremofili poiche’ sulla Terra si conoscono batteri in grado di sopravviere ad ambienti acidi fino al 5%, su Venere le nubi sono quasi interamente fatte di acido!
Ma prima di cantar vittoria, dobbiamo aspettare ancora un attimo. La fosfina e’ stata trovata anche nell’atmosfera di Giove e Saturno, ma per la prima volta e’ stata trovata su un pianeta roccioso. Altri potenziali produttori di fosfina potrebbero essere la luce solare, i fulmini o fenomeni geologici come la presenza massiccia di vulcani, Tuttavia nessuno di questi sembrerebbe in grado di raggiungere la concentrazione riscontrata nelle nubi venusiane di circa venti parti per miliardo. Diciamocelo, senza la presenza di microbi, la concentrazione non dovrebbe essere cosi’ elevata!
Come ha detto Leonardo Testi direttore operativo europeo di Alma “La produzione non biologica di fosfina su Venere e’ esclusa dalla nostra attuale conoscenza della chimica della fosfina nelle atmosfere dei pianeti rocciosi. Confermare l’esistenza della vita nell’atmosfera di Venere sarebbe un importante passo avanti per l’astrobiologia”. Io aggiungo “Sarebbe un passo importante per l’umanita’ intera!”
Se cosi’ fosse smentiro’ il mio vecchio post in cui spiegavo quanto potessere essere poco probabile la vita su questo pianeta.
Signori FORSE ci siamo.
Testo: Luca Tonietti
Immagine: Riga spettrale della fosfina
Fonti: INAF

Lascia un commento